Una giornata di m…a!

Una giornata da scordare, anche se è iniziato molto bene. Oggi essendo lunedì ho fatto ALI. Ali sarebbe un Live su Facebook che faccio ogni lunedì mattina per i miei collaboratori e per quelli che seguono la mia pagina,  cerco a dare la giusta spinta di affrontare la settimana con il spirito giusto.

Andata tutto bene. Alle 8 stavo in live con trucco parrucco con la grinta. Le parole mi venivano fluidamente e non mi sentivo imbarazzata d’avanti i “faceaspettatori”.

Ho fatto la colazione, ho riordinato i letti e la cucina e sono uscita per i miei appuntamenti e per fare la spesa. Alle 11 ho chiamato la mamma della mia nuova collaboratore, Alessandro (18 anni) per essere avvisata quando arriva il pacco. Lei mi è assicurato che appena arriva mi avvisa.

Torno a casa dopo le 12. Mi chiama mio figlio di andare a prendere perché pomeriggio ha un appuntamento con i compagni di classe per comprare addobbi natalizi per abbellire la classe. Corro a casa, metto acqua a bollire, corro indietro a prendere mio figlio. Corsa in casa, preparo il pranzo, comincio a preparare la cena, oggi lui ha allenamento alle 19. Cosí quando riporto a casa possiamo mangiare in breve tempo. Di nuovo resetto la cucina, stendo i panni lavati e lavo il pavimento, nella camera passo con aspira polvere e pulisco la caldaia. Alle 15.30 partiamo. Mentre lui passa un’oretta con amici io in macchina scrivo articolo per oggi. Arriviamo solo con 2 minuti di ritardo. Lui scende in centro io in giro per trovare un parcheggio. Lo trovo dopo 20 minuti. Scendo e vado a cercare un bar dove in santa pace posso scrivere l’articolo.

Zampino del diavolo

Il Pc, non si accende. Non fa niente, farò più tardi, spero che mio figlio non ci mette molto tempo. Esco dal bar e torno in macchina. Ci provo a configurare Facebook sul cellulare che  ho comprato ieri, perché quello vecchio cominciava dare i numeri. Non ci riesco, posso fare solo in casa con aiuto del Pc. Sperando che in casa potrò riaccendere. Squilla il telefono! La mamma di Alessandro. Mi informa che oggi quando è arrivato il corriere il suo marito che era unico che stava in casa ha rifiutato il pacco. Erano le 16.45. Bartolini alle 17.00 chiude. Cercare il numero, contattare l’azienda, richiamare Alessandro e aspettare le risposte.

Può peggiorare?

Mentre aspetto tutta agitata in macchina, mi chiama mio sponsor e mi avvisa dell’importanza quel pacco. Comincia così! Mi raccomando, io mi fidavo di te e il tuo giudizio. Segui quel pacco perché oggi o domani dovrebbe arrivare. Se rimandano indietro io perdo la qualifica per Stoccolma. CAVOLOOOOO! Informo di quello che è successo.Un nuovo giro di telefonate ma non riusciamo avere il numero di cellulare del corriere. Domani ritentano la consegna.

Unica problema che loro devono andare un funerale, perché ieri è morta la vicina di casa. In casa ci sarà solo Alessandro, se ci sarà. A questo punto, se il pacco non arriva entro l’una io mi piazzo d’avanti casa di loro per aspettare corriere. Il problema che loro hanno ordinato con il pagamento di contrassegno. Voglio stare in casa, mi serve Google per trovare la sede di Bartolini. Ovviamente il cellulare non prende e il 30 Giga che ho il telefono non vuole darmi manco un briciolo di internet.

Chiamo mio figlio per sbrigare, non risponde. Arriva verso le 18 con 4 ragazze, tutto contento. Mi vede la faccia e senza fiatare siede in macchina. In breve spiego cosa è successo. Adesso possiamo pure rimanere dove siamo. Alle 19 comincia allenamento e non serve a niente tornare a casa.

Amore mio decide,da solo che oggi non ci va allenarsi. In effetti non abbiamo neanche la borsa.Potevo pensarci di portare indietro. Torniamo in casa. Un traffico pazzesco. Prendo una scorciatoia e mi ritrovo la strada chiusa. Dobbiamo tornare indietro.

Dopo 30 minuti siamo lì da dove siamo partiti. Alle 19 finalmente arriviamo a casa. Mio marito arriva insieme con noi affamato. Alle 20 mangiamo e finalmente posso sedermi al tavolo per scrivere articolo che intanto ho già pianificato nella mia mente.  

Mi siedo, prendo tutto necessario e Crach! Non ce internet! Vorrei urlare! Respiro. Urlare non serve. Ultimo secondo decido di descrivere questa giornata frenetica. Mentre scrivo mio marito cerca aggiustare il modem. Adesso sono le 22.10. Vediamo se riesco a pubblicare.

Oggi niente foto, non mi veniva neanche in mente fare le foto. Peccato, sarebbe stato divertente rivedere fra qualche tempo mentre ero in crisi di nervi.

Adesso vado a fare la doccia e dopo a letto. Buonanotte!

Non dimenticate di lasciare la vostra e-mail per essere avvisati sui nuovi post. In alto a destra.

Se avete bisogno di ulteriori informazioni,potete chiedere qui sotto, specificando cosa vi interessa, il lavoro o qualche prodotto.

Fai governare delle tue paure la tua vita?

Ecco ci siamo di nuovo. Parlerò di strategie e di metodi. Unico modo di affrontare le paure che abbiamo o abbiamo avuti tutti. Diciamo,questo é un lavoro diverso, spesso facciamo delle cose che mai abbiamo fatto prima. Quindi non abbiamo né la sicurezza né la certezza come andrà a finire. Per questo è la prima paura che vorrei parlare é la paura del pregiudizio. 

Paura del pregiudizio

HAHA, questo qui è stato micidiale. Quando ho cominciato fare Network avevo 25 amici su Facebook. Conoscevo tutte le persone e avevamo un passato insieme. Le richieste di amicizie non accettavo se non conoscevo la persona personalmente. Per me l’amicizia è sacro santo.   Adesso sono arrivata quasi mille conoscenza ma tanti non so neanche chi sono. Quando qualcuno accetta la mia richiesta lo ringrazio sempre, senza nominare l’amicizia. Semplicemente do il benvenuto tra i miei contatti di Facebook. Forse a qualcuno non piace. Ma non posso chiamarti amica o amico quando non lo sei.

Parlare nel pubblico

Il primo live! Non dimenticherò mai. Mi sono scordata di tutto quello che volevo dire. Pensieri che mi frugavano nella mente, come andrá, chi sa cosa penseranno di me, se faccio brutta figura e ecc.  Balbettavo e avevo una fifa tremenda. Per fortuna non guardava nessuno. Ho calcolato i tempi e sono rimasta li, 20-25 minuti pregare che non venisse nessuno a guardare. Erano i primi tempi di live, il popolo di Face ancora non sapeva bene cosa si trattava. Adesso,appena si accende la lampadina rossa di LIVE, andiamo a vedere al istante cosa sta succedendo. I miei pensieri mi proiettavano un futuro catastrofico e questo mi portava nel presente in uno stato di paura. Come ho risolto? Attraverso la preparazione, allenamento e la conoscenza. I primi live facevo nel mio gruppo segreto, dove parliamo dei prodotti e raccogliamo le testimonianze. https://www.facebook.com/groups/159913497749711/Piano –piano la paura del giudizio se n’è andato.

Paura del rifiuto

Se voglio essere sincera, questa non ho tolto del tutto. Essendo in un paese straniera senza parenti e ex compagni di classe, devo capire da sola le usanze e modi di fare il modo che rimango me stessa. Non vorrei sembrarmi una che vuole insegnare o si sente migliore. Il web è piena di professori che sostengono che web marketing sia una scienza a parte. Non è vero! Un metodo molto semplice. Oggi come oggi chiunque po’ comunicare online, anche senza avere esperienza online.                             

Il no, che chiamano il rifiuto di eccellenza, stranamente non mi turba. La maggior parte capisco perché succede. Rifiutano la mia proposta o perché non è il momento o perché hanno paura. Semplicemente non capiscono in che modo questa attività può diventare un’attività anche per loro. Se non è il momento ci risentiamo, se è la paura, parliamo.

Maggior mente sono preoccupata per gli errori grammaticali. Non tutti capiscano subito che sono straniera e posso immaginare cosa ne pensano leggendo il mio blog. Sono stata anche a scuola, ma per qualche motivo le preposizioni articolate per me sono un’altra pianeta. Spero che continuando a scrivere,  migliorerò! Importante che il no non diventa un’ossessione, il no non è rivolto verso di noi ma verso la proposta. Per un no, nella vita non cambia niente. Io ho fatto amicizia con una signora che mi ha detto un NO enorme. Adesso occasionalmente andiamo a prendere un caffè e parliamo altre cose.

Paura del fallimento

Succede quando tu proietti nel tuo futuro che non ce la fai. Unico motivo perché questo accade che non siamo abituati a pensare in grande. Nel network ti chiederanno spesso di visualizzare e immaginare. Lo so fa sembrare come un lavaggio di cervello o come una setta. Chi sa cosa vogliono?

Se fai un po’ di ricerca capirai subito che è importante. Sono tecniche più avanguardie della crescita personale. Visualizzare voi dire: immaginare qualcosa che desideriamo fortemente e/o per raggiungere un obiettivo. Certamente non basta solo la visualizzazione! Visualizzare serve soltanto per chiarire le idee di cosa vogliamo realizzare, quale il nostro sogno e comunicarlo al nostro inconscio. Il 60% delle cose che facciamo viene gestita dal inconscio. Questo è stato dimostrato con diversi studi.

Io ho vissuto per 12 anni come casalinga. Lavoravo con mio marito, mangiavo con mio marito. Noi viviamo nel allevamento dove il presidente è mio marito. Non abbiamo vicini e per andare in paese ci vuole la macchina. Senza amici e parenti. Pensaci in unattimo, se non mi visualizzavo come un’imprenditrice, come potevo affrontare un colloquio con una nutrizionista?  Nella mente ho ripetuto mille volte incontro con tutte le possibili domande e risposte.

Sono sicura! Se ti impegni quotidianamente, scoprirai giorno per giorno come trasformerai il tuo atteggiamentoe la tua mentalità a quella di un network professionista e di successo. Non è un lavoro lampo. Esige impegno e attenzione. Come dicono tutti quelli che hanno avuto successo con network che i primi grandi risultati arrivano dopo 3 anni di lavoro. Questo non voi dire che fino lì non guadagnerai. Voi dire che dopo 3 anni avrai un stipendio da dirigente. Come tutte le attività. Difficile trovare un’attività che i primi anni chiude in positivo. Mentre se apri un’attività tua,devi lavorarci giorno e notte, con network bastano 6-8 ore a settimana.

Se voi cominciare subito lasci i tuoi dati 👉  goo.gl/ufxZX5

Se hai bisogno ulteriori informazioni, poi chiedere qui sotto, specificando cosa ti interessa, il lavoro o qualche prodotto. Vi auguro una bella serata. Con affetto Zita

[wpformsid=”2264″ title=”false” description=”false”]

Hobby o un lavoro

Questione di decisione. La maggior parte delle persone non avrà successo in questo attività o perché non vuole o non capisce che deve mettercela tutto. Se apri un bar, sei tu il boss, che pensi, non devi fare niente? Come no! Dovrai lavorare più di qualsiasi tuo dipendente. Cercare fornitori, controllare la pulizia e tutto il resto. Se si rompe qualcosa devi trovare chi lo aggiusta. Assicurazione, permessi, pubblicità e così via. Lavorerai giorno e notte per avviare il tuo business. Se non lo fai, arricchirai il numero di imprese che falliscono i primi 3 anni.

Ricordi 2013, quando aprivano numerosi negozi di sigaretta elettronica? Pensavano che basta aprire, ordinare la merce e i clienti arriveranno. Dopo 2 anni, quanti ne sono rimasti?

Questo è un vero e proprio impresa. Deciditi se voi fare come hobby o voi che diventa il tuo business. Se scegli questo ultimo, pianifica le tue azioni. Io la sera prima di andare a dormire, scrivo cosa devo fare il giorno dopo. La mattina quando mi alzo, comincio e non vado a dormire finché non ho finito la mia lista.

Lo sport

Ieri ho visto un documentario su un giocatore di Basket! Sentendo parlare Lui, si capisce subito perché è arrivato così inalto. Il talento centra poco, forse solo 20%. Il resto? “Farlo con passione e con cuore…e di non abbattersi davanti a qualsiasi ostacolo. Credere in se stessi è la chiave di tutto. Amore per lo sport, forza, passione, e desiderio.Voglia di migliorare e mettersi in discussione, umiltà, concentrazione, abilità nel far gruppo!” Lui giocava anche con la spalla rotta. Sentiva il dolore, ma come aveva la forza nel braccio non pensava che era rotta e continuava a giocare.

Preparati, quante volte sentirai il No, ma dovrai andare avanti verso i tuoi obbiettivi. Quando riceverai il SI, sappi che hai in mano tutti i strumenti necessari per migliorare la vita di quella persona.

Io che lavoro online, non devo affrontare le temperie. Nonostante quando piove o nevica e ho un appuntamento si che ci vado. Durante estate quando sono in spiaggia per provare i miei prodotti sono 10-12 ore in piedi sotto il sole con sorriso. Non mi costringe nessun, faccio per me stessa e per dare un futuro migliore a mio figlio. Lui, ora lo capisce e diventato il mio piú grande alleato.

Quando lavori per i tuoi obiettivi

In vicinanza di una promozione, la notte non dormo. Sto lì a letto a cervellare, cercare nuove idee. La mattina non sono stanca, anzi, piena di energia. Guardate un mio video su https://www.facebook.com/guadagniareonline/(ALI) che faccio il lunedì mattina alle 7.10, dare la giusta grinta per la settimana.  Se caso mai mi sento giù, perché può succedere, ascolto la musica o guardo un video motivazionale e di nuovo sono in forma. La fine del post metterò un video motivazionale anche per te.

La paura esiste, ma devi disinnescare. Paura di sbagliare. Sbagliando si impara. Ma di questo parlero la prossima volta. Devi credere in Te. Vali molto di piú di quello che pensi!

Non mi importa cosa succede. Non mollerò mai. Pensate a me, essendo straniera, quante pregiudizi devo affrontare a scrivere un blog in italiano. Chi riesce leggere tra i sbagli ortografici è benvenuta, il resto possono soffermarsi sul problema. Quello che uno pensa su di me è problema suo,io non centro niente. Sono responsabile solo quello che dico e non quello che uno lo capisce male. Non ho nessun’intenzione malvagia, sbagliata o errata.Questo è poco che sicuro.

Non rimane altro che augurarti buon proseguimento della giornata. Con affetto! Zita

Non dimenticate di lasciare la vostra e-mail per essere avvisati sui nuovi post. In alto a destra.

Se avete bisogno di ulteriori informazioni,potete chiedere qui sotto, specificando cosa vi interessa, il lavoro o qualche prodotto.

Rimani te stessa

Come poi rimanerete te stessa senza abbassare la testa e senza dipendere dei capricci degli altri.

Ieri ero in ospite in un webinar della nostra linea ungherese. Anche loro lavorano online e le formazioni ovviamente fanno tramite internet. La prima parte della trasmissione è dedicato sempre a testimonianze. Questa volta parlava una ragazza di 22 anni. La foto ho scattato durante la trasmissione. Peccato che non capite ungherese. Sarebbe bello incollare qui tutto l’intervista per sentire il suo entusiasmo. Lei è Kéri Sára, ha 22 anni, lavora come operatore olistico in una parrucchiera, fidanzata. Piena di energia, sorride sempre e molto entusiasta.

 Come ha incontrato con questa opportunità?

Lei sostiene che è molto strano che si trova nel network marketing. Viene da una famiglia dove ha ricevuto un educazione abbastanza indirizzata. Scuola, diploma, laurea e dopo avrà sicuramente un buon posto di lavoro. L’ironia del destino! Aveva problemi con la tiroide, prendeva medicinali per equilibrare gli ormoni. Era sufficiente se guardava una ricetta di dolci è subito ingrassava qualche etti. Spesso si sentiva stanca, i suoi capelli e la sua pelle era senza tono. Ha provato mille modi di risolvere questa situazione senza esiti positivi.

Un giorno un incaricato fissa un appuntamento con lei per un massaggio rilassante. Sai com’e? Si parla, si chiacchera e viene fuori la sua problema. L’incaricato propone di provare un nostro prodotto naturale che in diversi casi è risolto un problema di genere con la tiroide. Lei ormai era talmente disperata che dopo il massaggio effettua subito un ordine.

Secondo appuntamento per il massaggio e le chiacchere continuano. Viene fuori che Sara lavora per 6 ore nel negozio, ha una sua piccola impresa in partenza e convive con suo ragazzo, quindi deve pensare pure per la casa.

Ti rendi conto? Ha solo 22 anni! Incredibile, bravissima. Non si lamenta contro lo stato, contro i tempi. Ha imboccato le maniche e crea un lavoro per sé.

Ma quando vivi?

Era la domanda del incaricato e subito fece la proposta per il lavoro di network, che naturalmente lei lo rifiuto. Non ho tempo!

Non ho tempo

Se non hai tempo adesso, pensaci quando tempo avrai dopo qualche anno? Dopo quando avrai dei figli? Se ti faccio vedere un metodo con cui poi organizzarti meglio e trovare il tempo, ti daresti un’occhiata?

Dopo il quarto massaggio accetta di partecipare in un webinar. La famiglia quando si sente cosa vuole fare cercano in tutti i modi di dirottare le sue intenzioni. Perfortuna lei è fatto un modo, se dicono che è impossibile lei cerca didimostrare che si sbagliano. Dopo il webinar e dopo 4 settimana che prendeva gli integratori e constatando la sua trasformazione si firma il contratto. Anche i suoi clienti, parenti e amici notavano che si è trasformato, cominciavano a domandare come mai? Per sino il suo dottore chiede cosa  ha fatto.

Cosa piace in questo lavoro?

La libertà! Essendo una che dice sempre quello che pensa o viene amata o odiata. Qui non esiste la censura. Può lavorare con persone che accettano così com’è! “Prendo quello che ho dato “e gli feedback positivi riempiono di orgoglio. Ama le persone e piace molto di poter aiutare.

 Piace la prevedibilità

Sa cosa deve fare per andare avanti e sa calcolare il suo stipendio in anticipo. Non dipende da nessuno. Anche se non fa nient’altro solo il suo lavoro, riceve gratificazione e lodi. 2 volte andata in vacanza sulla spesa dell’azienda in un albergo di lusso. Po’ seguire e riceve aiuto gratuito da persone che stanno li dove lei vuole arrivare. Piace anche che qui non tutto bianco o nero, ogni membro arricchisce il gruppo e la diversità e ben accettata. Mantenendo le regole di base ogni uno di noi può creare la sua attività. Un esempio? Ha creato una ludoteca dove a pagamento i bambini possono creare, sapone profumato o bagno schiuma personalizzata per i loro genitori.

È difficile accanto i tuoi impegni lavorativi?

Devo dire che non è semplice. Adesso mi sono licenziata dal lavoro e cerco di portare un livello superiore la mia attività. Adesso pero ho ripreso il lavoro per punizione finché non trovano qualcuno che mi sostituisce ma non oltre di marzo. Mi sono detto: se entro ottobre non riesco arrivare il livello successivo nel networkmarketing, torno a lavorare per 6 ore al negozio. Incredibile, ma funziona! Mi aiuta mettere il fuoco quello che voglio. Ogni giorno mi rendo conto, come potrebbe essere la mia vita senza il network marketing.

Mi sono imparata lavorare nel tempo lampo. Mattina quando mi sveglio 15 minuti, quando sono sul pullman 15 minuti, appena posso rubare 15 minuti lavoro. Adoro questa possibilità di online. Non potrei fare altrimenti, per un appuntamento ci vogliono minimo un ora.  Non succede niente se leggo i messaggi e rispondo dopo ore.  Funziona, se incontro con qualcuno, con coraggio posso dire! Senti, anche io vedo Facebook, Instagram ma uso come posto di lavoro. Tu quando tempo perdi su social media?

Incredibile questa donna! Avendo solo 22 anni è molto matura. Sicuramente farà strada e non sara un 50 enne stanca senza vita.

Io lo auguro tutto bene del mondo, vai avanti cosí e non tornare mai indietro.

Non dimenticate di lasciare la vostra e-mail per essere avvisati sui nuovi post. In alto adestra.

Se avete bisogno di ulteriori informazioni, potete chiedere qui sotto, specificando che cosa vi interessa, il lavoro o qualche prodotto.

Vi auguro una bella serata Zita

È una truffa?

Perché alcuni pensano che il NETWORK MARKETING sia una truffa?

Chi conosce il NETWORK MARKETING sa che è un lavoro serio, dipende solo da come ti è stato PRESENTATO.

Chi dice che per fare Network Marketing non servono competenze. Per diventare un vero professionista devi saper COMUNICARE, GESTIRE il tuo stato d’animo, avere competenze tecniche. Si diventa professionista dopo     5 -7 anni.  Avrai tempo di imparare tutto questo. Abbiamo formazioni eccellenti e gratuiti.

Il network marketing è più pulito lavoro del mondo. Meritocratico è la forma più morale di compensazione che conosco. Mentre l’obiettivo per la maggior parte dei datori di lavoro è quello di pagarti il meno possibile per il maggior forzo possibile, qui ti pagano in base alla tua performance, senza discriminazione in base al genere, alla razza, al livello di educazione o all’età. Se crei 4 cc al mese ti pagheranno lo stesso modo come pagano in America o in Africa.

Quindi quando parlano male del Network marketing in verità stanno giudicando il modo in cui èstato fatto il network marketing. Lo so che è difficile andare da qualcuno e dire: tu sei disonesto o tu sei un truffatore. Io ho avuto una brutta esperienza con te e non con network marketing, come conseguenza parlerò male di network marketing.

Se vai studiare il network marketing il punto di vista economica o morale, che per altro qui in Italia dal 2005 abbiamo determinato leggi che la regolano, scoprirai che non po’essere una truffa. Quindi il network non ha la colpa! Dipende solamente come viene fatta! Se trovi qualcuno che ti promette cifre esorbitanti, una rendita automatica, normale che tu pensi che per cambio non devi fare niente. Ma non è così! Per diventare Manager, da dove in poi avrai un’entrata considerevole dalla tua linea, devi lavorare sodo! Devi seguire la tabella di marcia.

Succede che nel mio gruppo qualcuno giudica queste persone disoneste. Sapete cosa rispondo? Che meno male, fanno una preselezione per noi che lavoriamo onestamente. Io nel mio gruppo non voglio nessuno che viene solo per arricchirsi subito. Così detti scansa fatica. Il nome del Network Marketing è nelle mani e nelle parole di ogni networker. Io ho scelto questa strada, non vorrei lasciarmi in dietro di me una scia di vittime.

Perché questa è la strada piú lenta?

Noi esseri umani tendiamo più a credere alle bufale che alla verità. In gioco entrano ideologie, valori e visioni del mondo, paure e fobie. 

“La storia dell’umanità è piena di bugiardi fantasiosi. In molti casi si tratta di criminali che intessono trame di menzogne e inganni per ottenere profitti illeciti, come il finanziere Bernie Madoff, che per anniha raggirato gli investitori sottraendo loro miliardi di dollari. A volte sitratta di politici che mentono per salire al potere o mantenere la poltrona,come Richard Nixon, che negò ogni coinvolgimento nello scandaloWatergate. E c’è chi mente per gonfiare la propria immagine: ricordiamo ladichiarazione del presidente Donald Trump secondocui la cerimonia del suo insediamento è stata seguita da una folla più numerosadi quella che partecipò alla cerimonia di Barack Obama.” Tratto dal PalermoMania

Io non posso andare da te e dire che sarà facile e veloce, quando lo so che ci vuole una grande determinazione per riusici. Unica cosa che ti posso promettere che dopo 3 anni di lavoro vivrai una vita diversa di adesso.

Molti di noi sono esperti nel campo delle bugie: mentiamo con disinvoltura, su questioni grandi e piccole, agli estranei, ai colleghi, agli amici, alle persone a cui vogliamo bene. Per questo motivo, essere furbo, per me suona negativo. La furbizia serve a volpe che sopravvive rubando. A me, non serve. Io offro un’opportunità, ma la strada devi percorrere tu, dove io ti indico solo la via. lo cerco svilupparmi della capacità di mettermi nei panni degli altri. Non mi piace essere raggirata e per questo motivo non faccio agli altri.

Botta di entusiasmo

Quando qualcuno comincia un qualsiasi lavoro o qualcos’altro parte con grande entusiasmo. Adesso siamo nel periodo delle promesse del anno nuovo. Dimagrisco 20 kg! Ogni giorno corro 4 km! Ogni giorno contatto 5 persone. Si, lo farai sicuramente. Il primo mese. E poi? Gradualmente la botta di entusiasmo cala e ti ritrovi con i vecchi abitudini.

Allora cosa ti serve per agire ogni giorno?

Prima di tutto creare obbiettivi raggiungibili. Non contattare 5 persone ogni giorno, ma contatti uno. Reagendo così avrai risultati e ti aumenta autostima e piano piano diventerà un’abitudine. Il tuo agire non sarà solo un entusiasmo ma diventerà una forza di volontà. Perché chiamano forza di volontà? Perché necessità una forza! È una energia che è grado di esercitare potere. Così agirai ogni giorno e non solo in un giorno!

Adesso non mi rimane altro che auguravi una bella serata

Con affetto Zita

Non dimenticate di lasciare la vostra e-mail per essere avvisati sui nuovi post. In alto adestra.

Se avete bisogno di ulteriori informazioni, potete chiedere qui sotto, specificando che vi interessa, il lavoro o qualche prodotto.