Magnesio,cosa serve?

MAGNESIO 
COSA SERVE COME SOSTITUIRE

È una domanda comune e legittima, quindi ho pensato che valesse la pena a scrivere un post. 😁 Il fatto che il magnesio sia uno dei minerali più importanti che svolgono un ruolo complesso nel funzionamento del nostro organismo, probabilmente non sorprende nessuno.

Magnesio

Solo per evidenziarne alcuni:

  • assicura il corretto funzionamento di oltre 300 enzimi
  • regola la sintesi proteica, l’utilizzo di grassi e carboidrati, la produzione di energia per la disintossicazione cellulare
  • regola la pressione sanguigna
  • assicura una sana funzionalità nervosa
  • richiesto per la formazione ossea, la sintesi di DNA e RNA
  • contribuisce alla formazione di antiossidanti nel corpo
  • svolge un ruolo nel corretto utilizzo del glucosio e nell’azione dell’insulina
  • colpisce l’IR perché i recettori dell’insulina richiedono il magnesio per funzionare correttamente e rispondere alla richiesta insulinica(alti livelli di insulina causano ai reni l’escrezione di più magnesio)
  • promuove altri minerali nel corpo, ad es. l’utilizzo del calcio
  • svolge un ruolo nell’effetto della vitamina D sul sistema immunitario; aiuta anche con i suoi effetti benefici sulle ossa

Mancanza del Mg, non sottovalutare

Naturalmente, esiste una gamma molto più ampia, con sempre più processi corporei che hanno una funzione normale dipendente dal magnesio e sempre più malattie in cui la carenza di magnesio gioca un ruolo importante. Come diabete, osteoporosi, malattie cardiache, depressione, fibromialgia (malattie muscoloscheletrice).

La carenza può essere causata da una varietà di circostanze, come:

  • malnutrizione (assunzione inadeguata di frutta e verdura e/o carenze per colpa di sfruttamento della terra) – alti livelli di calcio nelle urine, con conseguente frequente carie, insufficiente sviluppo osseo, osteoporosi e lenta guarigione delle fratture
  • candida, parassiti, funghi ( consumano molto volentieri il magnesio, così il nostro organismo fa la guerra con loro per ogni mg di magnesio consumato) 
  • un cambiamento sfavorevole nella flora intestinale, ecc.

I sintomi iniziali di carenza sono generalmente lievi, ma possono interessare tutti i sistemi del corpo. La maggior parte del magnesio è immagazzinata nei tessuti e può causare crampi alle gambe, dolore alle gambe, spasmi del muscolo scheletrico, tensione muscolare, dolori muscolari, mal di schiena, dolore al collo, mal di testa e disfunzione della mascella.

Altri primi sintomi includono perdita di appetito, nausea, vomito, affaticamento, apatia, visione offuscata, infezioni fungine ricorrenti della pelle e/o gengive, vesciche o vagina, fotosensibilità, soprattutto difficoltà di adattamento ai fari accecanti dell’auto ; sensibilità ai rumori forti. Colpisce anche fortemente il sistema nervoso centrale, che può manifestarsi come insonnia, ansia, iperattività, ansia e attacchi di panico.

Altri sintomi comuni possono includere i desideri di sale, la fame di carboidrati e l’intolleranza ai carboidrati e la sensibilità del seno. Man mano che la carenza di magnesio peggiora, possono creare convulsioni, senso di pesantezza toracica, confusione, disorientamento o la sensazione che non possiamo respirare profondamente.

La carenza di magnesio può essere un fattore di resistenza all’insulina. Naturalmente, non è necessario che tutti i sintomi compaiano insieme per presumere una carenza di magnesio.

Se vogliamo rivelare se soffriamo di carenza di magnesio, non 
consiglio verificare tramite del sangue, poiché nel sangue è presente meno dell’1% del magnesio. Mentre nel urina (<2%) è già adatta per rilevare la carenza, ma viene rilevata in modo più affidabile un test ionico. ( Non so come si chiamano qui in Itali)

Una dieta ricca di magnesio (spinaci, zucca, banana, semi, noci, fagioli, pomodori) ti aiuterà ad evitare la carenza questo minerale vitale, ma a causa di cibi troppo trasformati, le diete moderne sono private di magnesio. Il sovradosaggio può essere raggiunto solo attraverso una somministrazione consapevole e ad alte dosi, che può essere sintomatica di aumento della produzione di urina, diarrea o affaticamento. In alcuni casi, i reni mal funzionanti possono portare a sovradosaggio di magnesio (normalmente l’eccesso viene escreto dai reni).
L’assunzione di determinati farmaci, antibiotici, antiacidi, insulina, diuretici e terapia ormonale può provocare interazioni indesiderate.

Il magnesio si presenta in molte forme. I più noti e ampiamente utilizzati sono glicina, malto, taurato, treonato e citrato. La maggior parte degli integratori di magnesio sono caratterizzati da una miscela di forme diverse e spesso contengono altri minerali, ad es. calcio o potassio.

Diversi integratori di magnesio sono costituiti da diverse forme di magnesio e in ciascuno degli altri casi sono i più adatti. Forme diverse possono soddisfare esigenze individuali diverse, sempre a seconda dei nostri obiettivi e circostanze personali, che è la forma più ideale per noi, poiché ogni forma viene utilizzata in modo diverso dall’organismo.

Se non voi cercare a lungo integratore adatto a Te: prendi il Greens (Chiedimi cos’é e come poi avere) e prova X 30 giorni. Con circa 2€ al giorno avrai le tue porzione di frutta e verdura essenziale. Vedrai la differenza! Per sino mio figlio lo gradisce. Buona vacanza o buon lavoro. Con affetto, Zita ( Vorrei consigliare un altro articolo dove poi conoscere un metodo semplice per verificare se bevi o no abbastanza acqua)

Non dimenticati di lasciare la tua e-mail per essere avvisati sui nuovi post. In alto a destra. Se avete bisogno di ulteriori informazioni, potete chiedere qui sotto 👇

Grazie per la condivisione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *