Lo stress – come combattere

Lo Stress – il nuovo demone del nostro tempo 
Come combatterlo?

Nel nostro mondo frenetico, abbiamo raggiunto il punto in cui quasi tutti, dai più giovani ai meno giovani, incontrano il concetto di stress a vari livelli. Non c’è da meravigliarsi, quindi, che il numero di malattie neurologiche legate allo stress sia aumentato negli ultimi anni.

lo stress e il circolo vizioso

Ma cos’è lo stress e in realtà come possiamo difendersi?

“Lo stress originariamente era il termine medico per la risposta aspecifica del corpo agli stimoli. Oggi, tuttavia, il suo significato è approssimativamente “tensione continua” o “nervosismo persistente”, che di solito è una risposta sostenuta da uno o più stimoli negativi permanenti da parte del corpo. “Wikipedia Ciò che è viene considerato in meno è il fatto che non è solo quel stress esiste di cui siamo consapevoli.

Fondamentalmente possiamo dividere lo stress in 3 categorie:

1. Stress emotivo (basato su intelletto e emotivo) 
Include paura, ansia, angoscia, vedere la vita in modo pessimista,  ecc.

2. Stress fisico
fratture, le lesioni muscolari e articolari, superallenamento, ma anche la postura scorretta possono essere classificate qui.

3. Stress interni / funzionali 
Consumo dei cibi infiammatori, alcol, caffeina, mancanza di sonno, fluttuazioni di zucchero nel sangue, allergie, virus, metalli pesanti e altro ancora.

Che cosa causa questo nel nostro corpo?

Lo stress continuo provoca un aumento della produzione di cortisolo nella ghiandola surrenale. Il cortisolo è l’ormone che dà la priorità al corpo in una situazione stressante ed è subordinato al superamento del problema primario, lo stress. Questo è il motivo per cui sono chiamati ormoni anti-stress. Naturalmente, questo è buono fino a un livello che ne abbiamo bisogno. Livelli costantemente alti allo stesso tempo possono portare a vari problemi di salute, come insulina-resistenza, dominanza degli estrogeni, malattie ginecologiche, intolleranza all’istamina, ma possono contribuire, ad esempio, allo sviluppo di malattie autoimmuni.

Quindi stress continuo -> livelli persistenti di cortisolo alto -> problemi di salute.

Tutto questo po’ andare avanti per un periodo ma dopo le ghiandole surrenali possono stancarsi e smettono la produzione o producono solo poco cortisolo e il livello di cortisolo calerà, nel tal caso sarà questo a causare diversi problemi di salute.

Stanchezza cronica, debolezza muscolare, perdita di resistenza, labilità emotiva, diminuzione della libido, disturbi del sonno, raffreddori continui … Tutto questo può indicare affaticamento surrenale, che può portare un ipotiroidismo, dominanza di estrogeni, depressione e una sensazione di stanchezza.

Quindi è importante essere consapevoli che lo stress non é solo una parola che ci descrive il nostro stato. Se non prestiamo attenzione, può causare danni più gravi di quanto pensiamo.

Ma la buona notizia è che la decisione è nelle nostre mani, volendo possiamo fare molto!

Lo stress fisico (2)

lo stress fisico

è la più facile da afferrare. Se rileggi l’elenco sopra, contro lo stress fisico e funzionale (3), possiamo fare molto con il nostro stile di vita. Muovere abbastanza, ma saggiamente, senza sovraccaricare il nostro corpo, o creando una dieta personalizzata adatta per noi, possiamo evitare lo stress interno, l’infiammazione, le infezioni, le fluttuazioni di zucchero nel sangue. In questo posso aiutare. Sulla mia pagina dedicato al sito web spesso faccio trasmissione live per diffondere un’alimentazione sana. Per i miei clienti faccio privatamente.

Solo regolando la dieta e l’esercizio fisico possiamo fare molto per ridurre lo stress fisico e funzionale.
Inoltre, vale la pena prestare attenzione ai materiali chimici,  quali cosmetici e prodotti per la casa che usiamo per pulire, lavare e lavarsi e che attraverso la nostra pelle viene assorbito. Anche qui l’aspetto naturale e senza additivi è importante. Io uso sa per un detergente multiuso per ogni esigenza.

Stress emotivo

Adesso tocca il lato più difficile, lo stress emotivo (1) La cattiva notizia è che qui non esiste un metodo collaudato, funziona in modo diverso per tutti. Meditazione, yoga, scrittura di gratitudine, (ho scritto un articolo a riguardo), sviluppo personale, possono tutti aiutarci a diventare più resistenti contro lo stress quotidiano.

Iniziare con noi stessi, la nostra auto-conoscenza, rafforzare la sicurezza di sé, cercare di trovare il nostro posto nella vita, nel mondo di lavoro o nella famiglia, può sconvolgere la nostra vita positivamente. Questo è proprio come un cambiamento di stile di vita e lo è! Procediamo su un percorso e continuiamo ad avanzare, evolvendo passo per passo e saremo in grado di rilasciare ogni sorta di fonti di stress di volta in volta.

Quindi non posso raccomandare una ricetta generale. Ma in questi tre aree dovresti lavorare e iniziare a fare cambiamenti:

  • Equilibrio mentale 
  • Alimentazione 
  • Esercizio
con la yoga contro lo stress

Per motivi di efficienza, è consigliabile cercare l’assistenza di un esperto in ogni area e il successo sarà garantito!

Allo stesso tempo, è importante non volere tutto allo stesso tempo, poiché può creare una nuova fonte di stress. Ci vuole un po’ di pazienza, passo dopo passo, concediti il ​​tempo di integrare nuove abitudini ed eliminare le vecchie cattive abitudini. Se ti serve un po’ di motivazione, ogni lunedì mattina, alle 8.30 sulla mia pagina c’è ALI. Faccio per il mio Team e condivido sulla pagina per quelli che mi seguono per dare la carica di cominciare la settimana.

Conclusione

Io prima avevo sempre fretta, volevo recuperare tutto e subito, ma ho imparato che con passi piccoli arrivo più lontano. Ricordo i primi meditazioni, per me era tempo sprecato. Era una sofferenza di stare li fermo e non pensare a niente. Adesso sono consapevole che la meditazione è molto efficacie. Ogni caso che ha suscitato forte emozione nella vita sia negativa o positivamente si è creato un collegamento nel nostro cervello. Buona notizia, con la meditazione possiamo eliminarli quelli negativi e non permetterli che il passato subentrasse nel nostro presente.

Un altro motivo per cui mi piace il mio lavoro. Posso frequentare corsi in alto livello gratuitamente, così posso essere sicura che posso migliorarmi. 3 anni fa ero in una situazione disperata, potevo sprofondare nella disperazione. Non ho fatto. Sinceramente per un anno ho sofferto tanto ma come non interessava a nessuno, ho capito che devo alzarmi da sola.

Per questo motivo per alcuni posso sembrare distaccata quando mi raccontano i loro problemi. Lo ascolto una volta, ma sono pronta con la soluzione. Reagisco così perché mi ha aiutato. Forse se avevo un’amica che disperava con me o mi lasciava la sua spalla come muro del pianto, adesso stavo ancora li a piangere. Sfogarsi la rabbia, rompere qualcosa o urlare nel buio fa bene, ma quando hai raccolto i cocci, alzati e trovi una via di uscita.

Ti saluto e ti auguro una giornata positiva. Con affetto, Zita

Non dimenticati di lasciare la tua e-mail per essere avvisati sui nuovi post. In alto a destra. Se avete bisogno di ulteriori informazioni, potete chiedere qui sotto 👇

Grazie per la condivisione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *