Racconto una storia

Oggi su richiesta di Giulia siamo andati in giro. Lei voleva vedere come si interagisce con i professionisti. Abbiamo una marea di possibilità. Possiamo esempio organizzare Apricena col Aloe. nutrizionisti, estetisti, parrucchieri possono inserire benissimo i nostri prodotti nella loro attività.

Giulia è la solita.Venerdì, il giorno che abbiamo stabilito orario del nostro incontro, mi voleva invitare per un altro Network. Si tratta di viaggi. Conoscevo anche prima. Incontro è mercoledì, proprio quando abbiamo organizzato un webinar per i nuovi inscritti. Per lei sarebbe fondamentale.

Oggi mi voleva vendere i gas. La sua prima domanda quando siamo incontrati? “Conosci qualcuno che in casa ha il bombolone di GPL? Quando ho detto che noi abbiamo, mi ha chiesto di organizzare un appuntamento con mio marito. Nonostante che mi ha domandato minimo 5 volte, dove abito, ancora non si ricorda. Secondo Te? Mio marito lo ascolterebbe?

Io ho cercato di spiegare, se ogni volta che incontri con qualcuno e ogni volta ti proponi una cosa differente, perderai la credibilità. Poi, questo lavoro come tutti i lavori imprenditoriale, bisogno cominciare a tutto gas. Se contemporaneamente vuole fare 3 network differente non avrà la forza necessaria per portare il suo business il livello più alto. Sai cosa mi ha risposto? “Faccio perché ho bisogno un lavoro e devo scegliere!” La prossima volta quando mi proporrà un appuntamento, dirò io a lei, si cara, chiamami quando hai deciso.

Conosco persone che grazie di questo lavoro hanno risollevato la loro vita. Sono partiti di una marea di debiti e adesso sono persone affermate. Giulia sa solo lamentarsi.“Faccio già da un mese e ancora non successo niente!” Ancora non ha aperto le scatole dei prodotti che ha ordinato. Non organizza appuntamenti. Dovrebbe organizzare una mattinata o serata con le amiche per un biolifting o una serata di Beauty in casa sua. Si vergogna. Non dovrebbe fare nient’altro solo organizzare il resto lo farei io. Così potrebbe imparare come si fa. Non ha mai guardato un video che ho mandato. Stranamente non sta andando avanti. Lei sta aspettando……

In questo lavoro ci vuole una sequenza di evoluzione che ti porta al successo. La prima! Imparare i prodotti. Ovviamente non tutti insieme, ma 2 prodotti la settimana si potrebbe fare, o no? Credimi questo è il lato piú facile. Io che adesso lavoro con le persone devo studiare molto di piú. Devo motivare e trovare il lato di forza di ogni uno. Una cosa meravigliosa che mi riscalda il cuore,vedere i miei inscritti quando mi mandano le foto sorridente con la prima bustapaga.

Con lei non riesco andare avanti. Non concentra, non mi ascolta va in testa sua. Non lo capisce che questo è un mestiere vero e proprio. Non si può imparare in un mese. Ci vuole impegno e dedizione. Prima che ha effettuata il primo ordine, io ho detto a lei di lasciare a perdere. Non è adatta a Lei. Come sempre, non mi ha ascoltato.

Lei ha tutto quello che serve. Ha bisogno di stabilità e bisogno economico. Non vorrei pifferare la sua situazione famigliare. Vorrei tanto aiutare, ma non mi permette. Non mi ascolta.

Errori ho fattopure io e penso che lo farò ancora, però ascolto sempre le persone che prima di me hanno percorso quella strada che io sto per intraprendere.

Errori comuni

Opportunismo e improvvisazione! Anni ottanta forse erano necessarie e usavano quasi tutti i rappresentanti. Adesso nel 2018 serve un metodo e una strategia. Io c’è l’ho, grazie a Eric Worre, vincente e duplicabile. Cambiato la cultura sociale, la mentalità. Oggi non si può improvvisare, funziona molto meglio la condivisione. Per questo motivo, uno quando è all’inizio, viene formata e non deve improvvisare. Deve solo fare quello che dico. Ovviamente può succedere che qualcuno arriva da un altro network e ha già il suo metodo. Allora mi semplifica molto il mio lavoro e lascio libera, mi può chiamare quando ha bisogno.

Forse suona strano, ma è cosí. Per un anno quando la persona che mi ha ingaggiato se ne andata,cercavo lavorare da sola. Non ha funzionato! Quindi anche se sono testardaadesso che finalmente ho potuto cambiare sponsor, faccio tutto quello che midice. Esistono alcune cose da fare che ho avuto difficoltà fa diventare mio e ci sono quelli che sono riuscita fare subito. Ogni uno ha i suoi tempi.

Ascoltare e non solo sentire é fondamentale.  Adesso non mi rimane altro di augurarti un buon fine settimana. Un abbraccio e ci vediamo a lunedí. 

Non dimenticate di lasciare la vostra e-mail per essere avvisati sui nuovi post. In alto adestra.

Se avete bisogno di ulteriori informazioni, potete chiedere qui sotto, specificando cosa vi  interessa, il lavoro o qualche prodotto.

Grazie per la condivisione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *