Sii Determinato

Nella vita le cose che contano non si ottengono mai con facilità. Questa affermazione l’abbiamo tutti sentita dire innumerevoli volte nel corso degli anni. Sono sicuro che ci sono molte situazioni, sia nella tua vita che nella tua attività, in cui puoi applicare questa frase.

All’inizio é fondamentale cominciare bene la tua attività. Io ne so qualcosa! Il mio primo network ho cominciato un modo sbagliato. Non ero determinata, non prendevo sul serio. Lavoravo quando mi andava, prendevo molto sul serio questo lato del lavoro. La seconda volta ho scelto la persona sbagliata.

La persona che mi ha contattato era eccezionale anche se da poco ha cominciato questo mestiere. Era determinata e entro 2 mesi ha fatto grandi progressi. Poi dopo che sono entrata io lei ha smesso per incompatibilità di carattere del manager. Lei che era una donna molto dolce non andava d’accordo con lei, figuriamoci io, che dico sempre quello che penso.

Fondamentale

Una delle parti più determinante al sviluppo dell’attività del Network Marketing e determinante e fondamentale, proprio quello che accade all’inizio nella vita lavorativa del nuovo incaricato. Con chi andare a parlare e in che modo proporre i tuoi prodotti o la tua attività. Il nostro non é un mestiere di insistenza e convincimento. Come non piace a me se insistono quando dico che non mi interessa, non faccio con altri. Non vogliamo svolgere l’attività un modo che la prossima volta amici o parenti passano altro lato sulla strada fingendo di non vederci.

I miei amici non sono così. Anzi ogni volta che ci incontriamo si interessano i miei sviluppi e i miei successi. Qui ti viene la domanda. Sono anche i miei collaboratori o sono diventati clienti? NO! Alcuni si, ma la maggior parte no, ma mi aiutano. Ho saputo come proporre la mia attività verso di loro. Siamo rimasti in buon rapporto e mi sostengono. Fondamentale un buon inizio per percepire un stipendio da subito. Quello si che ti assicura e ti fa diventare determinata.

Cosa significa essere determinata

È una combinazione di perseveranza e coraggio che ti tiene in equilibrio quando percorri la sottile linea di confine tra fallimento e grande successo. La determinazione non ha nulla a che fare con gli obbiettivi che ti poni, ma più tosto con il coraggio di intraprendere l’ignoto per scoprire che si è in grado di fare molto di più di quanto si possa immaginare.

Se ascolti di persone comuni che da noi hanno avuto successo, ti accorgerai che nessuno immaginava di dove sono arrivati. Io che vado avanti con determinazione, nonostante che tutti mi dicevano che non sono capace di parlare con le persone. In fine di conti? Erano loro che non mi ascoltavano. Stranamente al lavoro sono una persona rispettata e tutti mi vogliono bene.

Racconto una storia sulla determinazione

Non so se hai sentito la storia di Panagiotis Kotronaros. Il nome forse non ti dice niente. Lui è la persona che ha scritto la storia della Grecia sul tetto del mondo.

La cima del Monte Everest si presenta come una sfida per gli alpinisti. Il Campo 4 è ultima tappa prima che le squadre partono per lo sprint finale verso la vetta più alta del mondo. Il Campo 4 è anche la porta d’accesso alla zona della morte. Un luogo di un tale altezza e così freddo, spietato e senza ossigeno. In questa zona il tuo corpo si rivolta, anche a riposo, ogni respiro è una lotta. L’andatura diventa instabile e si perde lentamente coscienza mentre il cervello si ingrossa.

La zona della Morte

Quando Panagiotis Kotronaros raggiunse la zona della Morte sul Monte Everest, si trovava a più di 1000 metri dalla cima. Il vento era più che brutale, e il pericolo di una tempesta improvvisa era una preoccupazione costante. Il vento aveva già fatto ritirare la squadra al primo tentativo, e Panagiotis sapeva che se anche il secondo tentativo fosse fallito, avrebbe potuto significare la fine della spedizione greca.

Ad un’altitudine di 6000 metri, ogni fibra del suo corpo diceva di girare e tornare indietro. Ad un’altitudine di 8000 metri, il suo corpo gli disse di sdraiarsi e lasciarsi morire.  Come è riuscito ad arrivare sulla cima e dove ha trovato la forza per andare avanti? La risposta è nel titolo!

Se ti interessa, domani contino la sua storia. Racconterò chi era, da dove veniva e come è andato a finire la sua spedizione. Per non cercare, clicc)Adesso devo scappare, ho un appuntamento con un’amica. Andiamo a fare shopping. Buon pomeriggio

Con stima e affetto, Zita

Non dimenticate di lasciare la vostra e-mail per essere avvisati sui nuovi post. In alto a destra. Se avete bisogno di ulteriori informazioni, potete chiedere qui sotto 👇

Visitatori del sito

Sono interessata agli articoli nuovi
Grazie per la condivisione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *