Incontri che possono cambiarti la vita

Mi ricordo un mattino di una domenica di febbraio diversi anni fa. Andrai per la prima volta in un incontro dove mi ha invitato una signora che ha conosciuto mesi fa. Quell’incontro casuale, e le avventure che seguirono, erano destinati a trasformare la mia vita. Lei ha invitato diverse persone ma sono stata unica che si è presentata.

Incontri casuali o destino?!

Poi leggere anche qui cosa stoparlando


Ogni persona che passa nella nostra vita è unica. Sempre lascia
un po’ di sé e si porta un po’ di noi. Ci sarà chi si è portato via
molto, ma non ci sarà mai chi non avrà lasciato nulla. Questa è la
più grande responsabilità della nostra vita e la prova evidente
che due anime non si incontrano mai per caso.
JORGE LUIS BORGES

Questi incontri lo facevano sempre la domenica, così le persone che lavorano possono essere liberi. Il problema che le persone che non conoscono o non ci credono in questo tipo di impresa, non sacrificheranno la loro domenica. Adesso è molto più facile. Attraverso la rete possiamo incontrarci a qualsiasi giorno e a qualsiasi ora. Io sono sempre disponibile per quelli che prendono sul serio di voler cambiare vita!

Una parte del mio gruppo, qui parlo il gruppo del mio manager (si anche io faccio parte un gruppo di qualcuno) non vuole lavorare online. Loro vogliono proseguire il metodo tradizionale, andare prendere un caffè, invitare persone ad un evento e così via. Questa domenica ci siamo incontrati in un posto magnifico dove era presente anche il sindaco del paese e Amministratore delegato della mia azienda.

Incontro

Un evento del genere richiede un lavoro maggiore e anticipato. Abbiamo trascorso le ultime 48 ore prima del evento lavorando. Abbiamo lavorato nel fine settimana, nel momento quando la famiglia dovrebbe avere il ruolo principale, fare questo sacrificio adesso, costruirà il futuro della nostra famiglia nel lungo periodo … 👩👩👧👦


So che non tutti scelgono questo percorso, che capisco perfettamente, ma con quello con cui ancora combatto … Non capisco perché la gente voglia lavorare per qualcun altro e perché non sceglie il modo di vivere liberamente, non ci vogliono neanche a provare. Hanno paura di fallire? Non credono nella loro capacità? Ma tu, non voi cambiare vita?

Una piccola storia

Durante un seminario con Erik Worre ho sentito una storia. Un ragazzo in università ha conosciuto una ragazza molto dinamica, intelligente e decisa. Lui crescendo si è sposato e felice padre di tre bambini. Dopo diversi prova, vedendo che la sua iniziative non decollano come sperava ha cominciato a fare il Network.

Dopo diversi anni poteva vantare una vita libera e molto prospicua. Arrivato il momento di organizzare la prima festa ventennale dal diploma degli ex allievi, dove rivede la “ragazza” che lavora in un istituto molto pregiato ma con un stipendio non degna della sua capacità. Per giorno dopo fissano un appuntamento a casa sua per farlo conoscere la moglie e i figli. Dopo cena racconta il suo lavoro e lo invita a farne parte al suo Team. La sua ex compagna dell’università lo rifiuta per altri 10 anni, ma poi dice di si. Adesso guadagna più di 1 milione di dollari al anno.

Era presente anche lei, sulla richiesta di Eric ha parlato. Le disse che solo a pensando di quel 10 anni persi, potrebbe battere la testa contro il muro.

Conclusione

Ci sono incontri che possono cambiarci la vita se lasciamo a trasportarci. Per fare network, non è pericoloso, non è illegale ma è molto divertente. Se non lo sai cosa devi fare o non lo sai cosa si tratta chiedi informazione di persone che ci guadagnano a vivere con questo mestiere.

“Se ci fosse possibilità di scegliere, sarebbe preferibile essere pazzi. I pazzi migliorano, ma non c’è modo di far sviluppare una coscienza a chi non ce l’ha, e i narcisisti e gli istrionici non impareranno mai a lasciare il centro del palcoscenico o i loro amati specchi.”

Ti auguro buon proseguimento della giornata, ti abbraccio.

Zita

Non dimenticati di lasciare la tua e-mail per essere avvisati sui nuovi post. In alto a destra. Se avete bisogno di ulteriori informazioni, potete chiedere qui sotto 👇

Ogg1 un g1orno spec1ale.

Fuori inverno sta bussando, il vento cerca a spegnere le candele nel cimitero.

Noi siamo a casa, accanto a camino dove il fuoco scoppietta divertito. Dopo pranzo abbiamo arrostite le castagne. Son arrivati anche ospiti e parenti e passiamo tempo piacevole raccontando aneddoti sul tempo passato e chi ci ha lasciato. Si é rallentato tutto un po.

(da noi anche quelli a 4 zampe mangiano le castagne)

Pomeriggio ho un appuntamento con una signora che vuole cominciare a lavorare con me. Lo so, ha scelto un momento un po strano, spero che questa volta concludiamo il nostro lungo avvicinamento. La prima volta abbiamo parlato a luglio. Non siamo tutti uguali. Ci sono persone che prendono le decisioni con facilità e ci sono quelli che hanno le difficoltà di decidere. Intanto, io ci sono.

A che fare con le persone non é facile, proprio per la diversità. Io esempio sono una persona che comprendo facilmente e sono un po impaziente. Non sopporto le spiegazione lunghe. Sicuramente avete visto o sentito in giro su internet diversi video corsi. Quelli che hanno un introduzione lunghe, non riesco a seguire. Io voglio il dunque. Dimmi cosa si tratta e dopo dai le spiegazioni.

Ricordo

Qualche mese fa assistevo un corso irreperibile, come annunciavano, che tenevano mezzogiorno i giorni lavorativi. Sono una mamma e una moglie. A quel ora devo cucinare, insomma ho da fare. Mi organizzo e ero presente per la diretta. La prima parte con 20 minuti di ritardo. Bla, bla, bla. La seconda abbastanza puntuale, nuovamente BLA BLA BLA. La terza BLA BLA e dopo 10 minuti ho chiuso. Ero pure arrabbiata perché sentivo che mi hanno rubato il mio tempo.

Webinar

Che tengo io sono essenziali! Servono per mantenere contatto, conoscersi meglio, formarsi e controllare andamento. Inizio webinar. Primi 10 minuti sono per le chiacchiere. Max. 40 minuti per la formazione e la fine se serve facciamo chiarimenti. Finito. Poco ma essenziale, come sono io. Ovviamente nel gruppo si trovano persone che hanno bisogno di più attenzione. Con loro cerco tenere contatto tramite telefono.

Gratitudine

Proprio di quelle  persone che sono diversi di me che mi hanno insegnato di più. Mi hanno insegnato la pazienza e la tolleranza. Ogni volta che viene firmato il contratto mi cade a dosso la responsabilità. Forse prendo sul serio? Non riesco a lasciar a perdere. In ogni persona cerco il bello e la loro forza e la loro specialità.  Quando lo trovo e lo metto sul tavolo vedendo i loro occhi lucidi mi ripaga tutto il forzo che ho fatto fino allora. Queste persone ci fidano di me e per questo sono grata.

Pubblicitá

Stando a casa oggi con la famiglia la TV per forza deve essere accesa. Sinceramente se mio marito non é a casa io non accendo. Preferisco leggere o chiacchierare con mio figlio o uscire a fare una camminata o trovare qualcosa da fare. Vedendo ennesima volta tutte queste pubblicità ho cominciato a studiare il metodo. Cercavo ascoltare con un orecchio di Marketing. Ripetendo la stessa cosa prima da un uomo e dopo la voce di una donna, viene sembrato 2 cose differente. Un altra cosa che ho notato che cambiano il colore di sfondo. Quindi le mie pubblicità non funzionano.

  • Non sono famosa
  • Non creo riprese nitide
  • Non parlo in due voce indifferente

Un altro motivo di non impestare la mia pagina Facebook con le pubblicità. Meno male che non facevo. Anche perché il mio scopo non é la vendita ma di aiutare le persone. Aiutare a dimagrire qualcuno che ormai ha perso tutta la speranza, alleviare la sofferenza di qualcuno che ha già sofferto abbastanza e così via. Per questo ci vuole un contatto e non solo una pubblicità buttata sulla pagina di Facebook.

Vi auguro buon proseguimento della giornata e un abbraccio

Zita

Non dimenticate di lasciare la vostra e-mail per essere avvisati sui nuovi post. In alto a destra.

Se avete bisogno di ulteriore informazioni, potete chiedere qui sotto