Giornata storta

Voi dire che sto lavorando. Se non facessi niente andrebbe tutto liscio.

Esistono giorni o addirittura periodi quando va tutto storto. Fai tutto il necessario, hai idee fantastiche, nonostante non combini niente. Molto frustrante. Tanti li si mollano. Si lo so sarebbe molto più facile e comodo. Ma una vocina dentro di me che diceva – Dai c’è la poi fare. Poi vado sul internet e incontro una frase di problem solving. Ognuno di noi é in grado di risolvere solo ciò che ha il coraggio di affrontare. Più vado avanti, più problemi dovrò risolvere. Quindi, sono d’avanti di un sviluppo e allora é ben venga.

Esistono diversi tipi di strategia per risolvere i problemi. Spesso lo banalizzo, cosí non vado il panico e riesco pensare con lucidità. Dopo, analizzo le cause, identifico una soluzione alternativa, sviluppo un piano di azione e reagisco e cosí via finché non ho risolto.

La vera grande problema quando sono io la problema. Quando devo essere sincera con me stessa. Se la vita sembra propormi sempre difficoltà dello stesso tipo. Questo é un chiaro messaggio del fatto che sto scappando di fronte ai problemi, invece di risolverli. Non si scappa, non si accantona, devo essere sincera con me stessa e ammettere che il problema esiste.

Anche io avevo una problema principale. Prima di tutto é la mancanza di autostima. Se voglio aiutare le persone, devo per forza ogni tanto dare consigli. Ma se non ho fiducia di me stessa come posso affrontare certe situazioni? Quando finalmente mi era chiaro il problema ho potuto cercare una soluzione. Mi sono inscritta un corso che durato 1 anno, adesso autostima ne ho da vendere. Ma non finisce qui. Continuo studiare e adesso posso dire che sono in grado di aiutare gli altri.

Ho un altro difetto che ancora non ho risolto o colpa della pigrizia o non avevo ancora veramente bisogno. Non parlo inglese, tranne qualche frase elementare. Ma come dice un mio amico, Chi non si sbriga sta in anticipo.

Oggi come sta per arrivare un temporale, internet fa i capricci. Il prezzo da pagare abitare nella natura.