Incontri che possono cambiarti la vita

Mi ricordo un mattino di una domenica di febbraio diversi anni fa. Andrai per la prima volta in un incontro dove mi ha invitato una signora che ha conosciuto mesi fa. Quell’incontro casuale, e le avventure che seguirono, erano destinati a trasformare la mia vita. Lei ha invitato diverse persone ma sono stata unica che si è presentata.

Incontri casuali o destino?!

Poi leggere anche qui cosa stoparlando


Ogni persona che passa nella nostra vita è unica. Sempre lascia
un po’ di sé e si porta un po’ di noi. Ci sarà chi si è portato via
molto, ma non ci sarà mai chi non avrà lasciato nulla. Questa è la
più grande responsabilità della nostra vita e la prova evidente
che due anime non si incontrano mai per caso.
JORGE LUIS BORGES

Questi incontri lo facevano sempre la domenica, così le persone che lavorano possono essere liberi. Il problema che le persone che non conoscono o non ci credono in questo tipo di impresa, non sacrificheranno la loro domenica. Adesso è molto più facile. Attraverso la rete possiamo incontrarci a qualsiasi giorno e a qualsiasi ora. Io sono sempre disponibile per quelli che prendono sul serio di voler cambiare vita!

Una parte del mio gruppo, qui parlo il gruppo del mio manager (si anche io faccio parte un gruppo di qualcuno) non vuole lavorare online. Loro vogliono proseguire il metodo tradizionale, andare prendere un caffè, invitare persone ad un evento e così via. Questa domenica ci siamo incontrati in un posto magnifico dove era presente anche il sindaco del paese e Amministratore delegato della mia azienda.

Incontro

Un evento del genere richiede un lavoro maggiore e anticipato. Abbiamo trascorso le ultime 48 ore prima del evento lavorando. Abbiamo lavorato nel fine settimana, nel momento quando la famiglia dovrebbe avere il ruolo principale, fare questo sacrificio adesso, costruirà il futuro della nostra famiglia nel lungo periodo … 👩👩👧👦


So che non tutti scelgono questo percorso, che capisco perfettamente, ma con quello con cui ancora combatto … Non capisco perché la gente voglia lavorare per qualcun altro e perché non sceglie il modo di vivere liberamente, non ci vogliono neanche a provare. Hanno paura di fallire? Non credono nella loro capacità? Ma tu, non voi cambiare vita?

Una piccola storia

Durante un seminario con Erik Worre ho sentito una storia. Un ragazzo in università ha conosciuto una ragazza molto dinamica, intelligente e decisa. Lui crescendo si è sposato e felice padre di tre bambini. Dopo diversi prova, vedendo che la sua iniziative non decollano come sperava ha cominciato a fare il Network.

Dopo diversi anni poteva vantare una vita libera e molto prospicua. Arrivato il momento di organizzare la prima festa ventennale dal diploma degli ex allievi, dove rivede la “ragazza” che lavora in un istituto molto pregiato ma con un stipendio non degna della sua capacità. Per giorno dopo fissano un appuntamento a casa sua per farlo conoscere la moglie e i figli. Dopo cena racconta il suo lavoro e lo invita a farne parte al suo Team. La sua ex compagna dell’università lo rifiuta per altri 10 anni, ma poi dice di si. Adesso guadagna più di 1 milione di dollari al anno.

Era presente anche lei, sulla richiesta di Eric ha parlato. Le disse che solo a pensando di quel 10 anni persi, potrebbe battere la testa contro il muro.

Conclusione

Ci sono incontri che possono cambiarci la vita se lasciamo a trasportarci. Per fare network, non è pericoloso, non è illegale ma è molto divertente. Se non lo sai cosa devi fare o non lo sai cosa si tratta chiedi informazione di persone che ci guadagnano a vivere con questo mestiere.

“Se ci fosse possibilità di scegliere, sarebbe preferibile essere pazzi. I pazzi migliorano, ma non c’è modo di far sviluppare una coscienza a chi non ce l’ha, e i narcisisti e gli istrionici non impareranno mai a lasciare il centro del palcoscenico o i loro amati specchi.”

Ti auguro buon proseguimento della giornata, ti abbraccio.

Zita

Non dimenticati di lasciare la tua e-mail per essere avvisati sui nuovi post. In alto a destra. Se avete bisogno di ulteriori informazioni, potete chiedere qui sotto 👇

Grazie per la condivisione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *